Categoria: Senza categoria

Mercatini di Natale: idee last minute per un viaggio a tema

I mercatini di Natale sono uno stimolo in più per visitare queste 4 città in Europa, da vedere e da gustare
A sinistra la ruota panoramica di Place de la Concorde, a Parigi.
Al centro: particolari dei mercatini di Natale a Monaco di Baviera, Bratislava e Vienna.
A destra: Rynek Glowny, la piazza centrale di Cracovia.

Mercatini di Natale: in passato erano circoscritti ad alcune località montane, dove la neve dà un contributo determinante per la giusta atmosfera natalizia; poi sono stati esportati nelle grandi città – specie del Nord Italia ed Europa – e adesso si trovano praticamente ovunque, anche in riva al mare!

Il successo dei mercatini di Natale è ormai globale, tanto che iniziano sempre prima e finiscono sempre più tardi. In alcuni casi raddoppiano addirittura i canonici 40 giorni previsti dal calendario dell’Avvento.

Complici le stagioni calde sempre più lunghe, sembra che in tanti aspettino con ansia il freddo, i colori dell’inverno e la magia del Natale, al punto tale che si è creata una nicchia di mercato nel settore turistico: le persone che viaggiano per visitare i mercatini di Natale.

Io e Fede abbiamo cominciato a fare questi viaggi dal 2013, anche se per noi il mercatino di Natale è l’alibi perfetto per scoprire nuove città oppure rivedere sotto un’altra luce diversa luoghi che già conosciamo. Ma soprattutto viaggiamo in questo periodo per trovare quello che ci piace di più di questi eventi tradizionali: i profumi, il cibo, l’artigianato, le decorazioni e le idee per qualche regalo particolare.

Quest’anno torneremo a Vienna – come spiegherò più avanti, in passato l’abbiamo vista di sfuggita – per visitare bene la capitale austriaca. Nel recente diario di viaggio in USA l’ho accennato, ma adesso si vede chiaramente: Fede ha un bellissimo marsupio da portare a spasso e quindi faremo tutto con più calma. Musei, gite fuoriporta, shopping, monumenti, ecc… sarà un viaggio più rilassato e meno frenetico. O almeno, questi sono i buoni propositi... di Natale! Al ritorno vedremo com’è andata sul diario di viaggio dedicato 😉

Adesso elenco i mercatini di Natale più belli tra quelli visti finora: non è una classifica, sono spunti per abbinare un viaggio all’estero in un periodo dell’anno dove c’è tanto da vedere… e da gustare! 🙂

Mercatini di Natale a Vienna e Bratislava
Questo viaggio fu organizzato tutto su Bratislava, la piccola capitale slovacca. Però, siccome Vienna dista solo 55 chilometri e un’ora di treno, andammo a visitare anche questa città con una gita di un giorno.
Ci è servito moltissimo perché Vienna ci è piaciuta e a distanza di quattro anni ci torniamo per dedicarci più tempo.
Abbiamo un bellissimo ricordo di Hlavné Namastie, la piazza centrale di Bratislava: piccola, raccolta, con i suoi chalet bianchi e rossi. Ah! Quanto era bello passeggiare tra le bancarelle con una bella zemiakové placky calda: un’enorme frittella di patate da assaggiare assolutamente.
Visita extra consigliata: il castello di Devin.

Mercatini di Natale a Monaco di Baviera
Monaco è bellissima, si mangia e si beve bene ed è una sorta di capitale europea dei mercatini di Natale. Ce ne sono tanti e sono tutti belli e ben organizzati. Il migliore? Ovviamente quello dedicato a Gesù Bambino che ha il suo epicentro nella storica Marienplatz e coinvolge diversi isolati del centro storico. Da non perdere i brezel freschi, appena sfornati nell’adiacente Viktualienmarkt, e il vino rosso caldo aromatizzato alla ciliegia (con il bicchiere del buon ricordo).
Visita extra consigliata: il lager di Dachau.

Mercatini di Natale a Parigi
Parigi è sempre bella, sempre. Quindi figuriamoci a Natale!
Il nostro primo viaggio insieme è stato proprio a Parigi, era fine agosto e faceva un caldo tremendo, per questo ci siamo tornati dopo un anno in pieno inverno! I mercatini di Natale di Parigi sono in diversi luoghi della città ma il più grande e divertente è quello sulla mitica Avenue des Champs-Élysées: una passeggiata già meravigliosa che nel periodo natalizio diventa ancora più spettacolare.
Visita extra consigliata: ovvio, Disneyland Paris! Che fai? Vai a Parigi e non vuoi vedere cosa combinano a casa Disney a Natale?

Mercatini di Natale a Cracovia
La capitale culturale polacca è elegante e romantica. Ci sono tantissime cose da vedere: chiese, castelli, piazze e interi quartieri come il ghetto. I mercatini di Natale principali sono in Rynek Glowny, la splendida piazza principale, altri ne abbiamo visti vicino alla stazione e al centro commerciale Krakow Glowny. In questo viaggio siamo stati particolarmente fortunati perché abbiamo trovato la neve e l’atmosfera era particolarmente suggestiva.
Il cibo di strada che abbiamo apprezzato di più? Oscypek, scamorzine affumicate e grigliate sulla brace, avvolte in una strisciolina di bacon e decorate con una prugna.
Visita extra consigliata: il famigerato campo di concentramento di Auschwitz.

Tutto nelle vostre mani

La locandina del film

Realizzare un film non è facile: bisogna creare armonie, risolvere problemi, pensare e agire 24 ore su 24.

L’aiuto regista di questa pellicola diretta da Peter Del Monte, è Tommaso Valente, un mio caro amico.

E voglio che siano le sue parole a presentare un lavoro portato faticosamente a termine, che finalmente arriva nelle sale e che si affida alla tremenda legge dei numeri per sopravvivere ai soliti noti.
Che facciamo? Gliela diamo una mano? diffondiamo questa notizia?:)

Direttamente dal verbo di Tommaso Valente:

Fresco e appassionante, sentimentale e ironico, passionale e commovente: dopo l’anteprima al Torino Film Festival, esce oggi nelle sale italiane “Nelle tue mani”, di Peter Del Monte, con una incredibile interpretazione di Kasia Smutniak e Marco Foschi che conferma ancora una volta la sua bravura.
Il sottoscritto, invece, ha avuto il piacere di sgobbare, e non poco, come aiuto regista. Il film è un piccolo miracolo produttivo, realizzato grazie all’impegno del regista, della troupe tutta e dalla volontà delle società (11 Marzo e Blue Film) che, non senza difficoltà, lo hanno prodotto senza fondi statali di sorta o finanziamenti televisivi.
Il suo approdo in sala ha qualcosa di miracoloso in un paese ingrato come questo e il film è bello e godibile in tutti i sensi. Ovviamente sto consigliandovi di andarlo a vedere (il prima possibile visto che i risultati della prima settiamana sono quelli che determinano la tenitura futura del film nelle sale) e, soprattutto, di spargere la voce nel caso dovesse piacervi.


Dove andare a vederlo…

Roma  > Fiamma e Greenwich
Milano > Eliseo
Torino > Nazionale
Napoli > Filangieri e America
Genova > City
Bologna > Odeon
Bari > Esedra
Firenze > Colonna
Bergamo > Il Borgo
Reggio > Emilia Rosebud
Ferrara > Manzoni
Treviso > Edera
Udine > Visionario
Ancona > Azzurro
Barletta > Paolillo
Faenza > Sarti